Cronaca. Conferenza sugli effetti speciali da 2001 a Guerre Stellari

Conferenza sugli effetti speciali da 2001 a Guerre Stellari


Questa →Cronaca è stata pubblicata l’8 gennaio 2016 da Filippo Uliveri curatore di Archivio Kubrick


Venerdì 22 gennaio 2016, presso la saletta conferenze del Museo Nazionale del Cinema di Torino (palazzo della Mole), alle ore 17:30, si terrà l’incontro “Da 2001: Odissea nello spazio a Guerre stellari. Estetiche e tecnologie che hanno rivoluzionato il cinema.”

Relatori dell’incontro sono Federico Magni, esperto di effetti speciali cinematografici, autore del libro Meraviglioso. Effetti speciali al cinema (Edizioni Falsopiano) e Roberto Lasagna, critico e saggista, autore del libro Stanley Kubrick. Cinema, estetica, filosofia (Edizioni Mimesis). Modera Fabio Zanello, critico cinematografico, direttore editoriale collana di cinema de Il Foglio Letterario.

Durante la conferenza, aperta a tutti, verranno affrontate le vicende artistiche e produttive dei capolavori di Stanley Kubrick e George Lucas, e saranno svelati segreti di lavorazione con particolare riguardo alle innovazioni tecnologiche al servizio dell’estetica cinematografica.

Cito dal comunicato che mi è appena arrivato:
Dall’arrivo nelle sale di 2001: Odissea nello spazio, nel 1968, il cinema di fantascienza non è stato più lo stesso e lo scettro dell’invenzione è stato poi ripreso da Guerre stellari che, nel 1977, ha ereditato dal film di Kubrick non pochi spunti. Gli interrogativi enigmatici di 2001 riverberano in molto cinema a venire e le flotte spaziali dell’impero di Darth Fener hanno dettato legge in una percezione dell’avventura cinematografica come sguardo rivolto al futuro.

Roberto Lasagna si addentrerà nei molti possibili significati dei film e Federico Magni ci affascinerà con una lettura del cinema attenta a cogliere le evoluzioni espressive in parallelo con le evoluzioni dei mezzi tecnici. Un cinema sempre avanti rispetto al proprio tempo, ma dal cuore umanissimo e contemporaneo. Un cinema da rivedere nei suoi preziosi segreti e nei suoi misteri, “artigianali” o demiurgici. Una storia del cinema attraverso le innovazioni di cui esso è tramite.

In questo periodo di rinnovato interesse per la saga di George Lucas, la conferenza è quanto mai gradita. Chi si trovasse nei paraggi di Torino è invitato a partecipare e chi volesse coglier l’occasione per visitare la città e il bellissimo Museo del Cinema all’interno della Mole Antonelliana ora ha un’ottima scusa.

922total visits,2visits today