Tesi di laurea. La liberalizzazione del trasporto ferroviario regionale. Indice

Tesi di laurea. La liberalizzazione del trasporto ferroviario regionale. Indice


Questa →tesi di laurea di Luca Bellodi dell’anno accademico 2015/16, presso l’Università LUISS di Roma, relatore il Prof. Antonio La Spina, correlatore:il prof. Marcello Messori è pubblicata sul sito dell’università


Indice

Introduzione

CAPITOLO PRIMO – La liberalizzazione del trasporto ferroviario:
istituzioni, mercato e servizio pubblico
1. Elementi di comprensione: Stato regolatore, liberalizzazioni e mercato ferroviario
1.1 Lo Stato regolatore
1.2 Liberalizzazioni e privatizzazioni
1.3 Le caratteristiche del mercato del trasporto ferroviariO

2. La politica europea
2.1 L’agenda-setting: problemi, teorie e obiettivi
2.1.1 Il problema di policy
2.1.2 Le teorie
2.1.3 Gli obiettivi
2.2 La definizione della policy
2.2.1 Gli interventi degli anni Novanta
2.2.2 I pacchetti ferroviari
2.2.3 Gli interventi più recenti

3. I concetti at stake

4. Il Trasporto Pubblico Locale: una sub-policy europea
4.1 La Specialità del Trasporto Ferroviario Regionale
4.2 Il Trasporto Pubblico Locale in UE: problemi, teorie e obiettivi
4.3 Gli Strumenti di Policy
4.3.1 Il contratto di servizio pubblico
4.3.2 Le compensazioni degli obblighi di servizio pubblico
4.3.3 Le modalità di affidamento del servizio
4.4 Le modifiche in cantiere

CAPITOLO SECONDO – La politica del trasporto ferroviario regionale
tra liberalizzazione e servizio pubblico
1. L’evoluzione della policy
1.1 Una nota di metodo

2. La Governance
2.1 ‘Il triangolo no’. Stato, Regioni e FS: storie di conflitti di interesse
2.1.1 Il ruolo dello Stato: uno o trino?
2.1.2 La natura pubblica dell’operatore di servizio pubblico
2.1.3 La trappola del controllore
2.2 L’unbundling del gruppo Ferrovie dello Stato
2.2.1 Il divorzio tra Stato e incumbent
2.2.2 L’idra di Lerna: Trenitalia e RFI

3. Le Norme
3.1 Primo problema: le norme e le procedure di affidamento
3.1.1 Breaking news
3.2 Secondo problema: le norme (non sempre) generali e astratte
3.3 Terzo problema: La compromissione dell’equilibrio economico dell’aggiudicatario, cui prodest?
3.4 La cattura del regolatore

4. L’Assetto del Mercato
4.1 Dimensione dei lotti e durata del contratto
4.2 Materiale rotabile
4.2.1 Il modello svedese
4.2.2 Il modello inglese
4.2.3 Quale modello per l’Italia
4.3 Regolazione asimmetrica
4.3.1 Le clausole social

5. ‘Per me si va ne la città dolente

CAPITOLO TERZO – L’implementazione della policy
1. Case study: l’ultima gara in Emilia Romagna
1.1 La public policy dell’Emilia Romagna 152
1.1.1 Il quadro normativo
1.1.2 La governance regionale
1.2 L’implementazione della policy
1.2.1 L’architettura della gara
1.2.2 L’esito della gara
1.3 La morale della favola

2. L’Autorità di Regolazione dei Trasporti
2.1 Genesi e poteri
2.3 La cornice regolatoria
2.3.1 Il favor per le gare
2.3.2 Commissioni a prova di conflitto di interessi
2.3.3 Il materiale rotabile
2.3.4 Asimmetrie informative e clausole sociali

Conclusioni – Quali prospettive per il trasporto ferroviario regionale?
Bibliografia
Riassunto

 

607total visits,1visits today