Romanzo. Stalingrado 1942

Stalingrado 1942


Brano tratto dal →romanzo di Vasilij Grossman, Vita e Destino, Adelphi, Milano, 2008, parte prima, cap. 9. Qui è rubricato nella pagina “Guerra“.


Era una notte fonda quando il generale Krylov si stese sulla branda  del suo bunker. Aveva un martello in testa e un buco in gola per le decine di sigarette fumate. Si passò la lingua sul palato asciutto e si voltò verso il muro. La sonnolenza gli confondeva i ricordi, e nella sua mente le battaglie di Odessa e Sebastopoli, le grida della fanteria rumena all’attaco, i cortili lastricati e coperti d’edera di Odessa e la bellezza marinara di Sebastopoli erano un unico groviglio.

Leggi tutto “Romanzo. Stalingrado 1942”